Struttura di un Hard Disk

                                                          recupero-dati-hard-disk-componenti

La rottura o il mal funzionamento di un hard disk o disco rigido, nella maggior parte dei casi implica anche una perdita dei dati in esso contenuti, spesso l'origine del problema è riscontrabile proprio in un malfunzionamento delle sue componenti infatti, le operazioni di recupero dati da hard disk possono essere diverse, dipendendo molto dal tipo di danno subito o dalla componente che ha provocato la perdita.   Gli hard disk vengono anche definiti dispositivi di memoria di massa magnetici poiché, come si può vedere dall'immagine, per memorizzare i dati utilizzano dei dischi o piatti rivestiti di un materiale ferromagnetico. Vediamo nel dettaglio ogni componente che struttura l'hard disk:

CHASSIS è la parte esterna che racchiude tutte le componenti del disco rigido. Sia in fase di assemblaggio che all'interno dello chassis è presente aria quasi del tutto sterile, con una percentuale di polveri e microparticelle di molto inferiori alla comune aria; per questo quando viene prodotto e quando deve essere aperto per un recupero o un'assistenza, è necessario farlo in un ambiente controllato chiamato in gergo tecnico camera bianca

MOTORI del dispositivo di storage sono due: il primo, di cui è visibile solo l'asse nel mezzo dei dischi, permette il movimento rotatorio dei piatti mentre il secondo, visibile in foto con il nome di attuatore, si occupa del movimento del braccio delle testine. Questo tipo di movimento richiede un flusso di elettricità considerevole, soprattutto in fase di avvio dell'hard disk, generando una certa quantità di calore che influisce in modo negativo sulla durata del dispositivo nel suo complesso. A causa del surriscaldamento, negli hard disk di vecchia generazione, era necessario effettuare una ricalibrazione termica per ristabilire l'allineamento delle testine con i piatti e, per i tempi richiesti, era possibile incorrere in una perdita del flusso dati Queste problematiche sono state completamente superate nei nuovi dispositivi.

DISCHI MAGNETICI come abbiamo già detto poc'anzi, un struttura hard disk standard prevede l'implementazione di un minimo di due dischi rivestiti di questo materiale ferromagnetico. La superficie in tal modo rivestita, presenta aree con dei microelementi che vengono magnetizzati in un certo verso durante la scrittura dei dati

GRUPPO TESTINE la lettura e la scrittura dei dati in memoria è possibile grazie allo scorrimento delle testine sulla superficie magnetica dei piatti grazie al movimento indotto dal braccio testine; in passato venivano utilizzate testine induttive, ora sostituite da testine magneto-resistive (AMR).Queste ultime, passando sulla superficie magnetica dei dischi subiscono un cambiamento della resistenza o tensione elettrica, ad opera delle magnetizzazioni presenti sul disco, generando un segnale di uscita. Le testine magneto-resistive hanno sostituito le precedenti testine induttive perchè risultano essere molto più sensibili rispetto alle seconde.

PREAMPLIFICATORE DELLE TESTINE (Pre-amplifier) è parte integrante del gruppo testine che connette direttamente con la PCB, la scheda elettronica. Purtroppo, i problemi che possono insorgere sul preamplificatore, solitamente derivati ad un sovraccarico di corrente, coinvolgono anche le testine per cui, il suo danneggiamento implica la sostituzione di entrambe le componenti.

CIRCUITO STAMPATO DEL CONTROLLER conosciuto anche come PCB (non visibile in foto), è il supporto meccanico ed elettrico su cui vengono collegate le componenti elettriche, in questo caso dalle componenti del controller dell'hard disk, simile ad un processore presente nei PC. Questa parte si interessa della gestione del movimento delle testine e dei dischi, dell'interfaccia con l'esterno, del flusso dati, della loro correzione e, dello SMART se presente. Il modo di implementare i circuiti stampati da parte delle case produttrici non è standardizzato, proponendo sul mercato differenti modelli diversi tra loro anche per una stessa azienda produttrice.

Sulla superficie del circuito stampato vengono installate le varie componenti necessarie di cui la più importante è sicuramente il controller o central processing unit (CPU), detto anche micro-processore in italiano. Questo, per svolgere le sue funzioni deve avvalersi di un firmware proprio cioé, di un software per la gestione del circuito oltre ad una sua RAM e un numero variabile di cache, implementate per snellire il flusso dati e rendere più facilitato l'accesso ad essi. Altre parti fondamentali del circuito stampato sono idriver, a cui sono collegati i motori che così ricevono direttamente dalla CPU le indicazioni per il loro funzionamento.  Vediamo nel particolare le funzioni di queste componenti:

Come funziona un hard disk

Per poter essere utilizzato, è necessario anzitutto che l'hard disk subisca una formattazione logica, determinando il tipo di file system che, organizza il modo in cui si devono memorizzare i dati; in altre parole, si determina la divisione del disco cioé, la grandezza dei blocchi (o stripe) nella quale vengono scritti e recuperati i dati. Esistono diversi tipologie di file system: per Windows c'è NTFS, EXT4 riguarda i sistemi operativi Linux mentre, per Mac esiste HFS. Attraverso il file system, si crea sul disco un sistema logico di memorizzazione delle informazioni di tipo gerarchico ad albero poiché, in seguito dovranno essere individuate dal sistema operativo per essere lette, creando una vera e propria tabella di allocazione dei file (FAT).

 Fisicamente, è necessario dividere i dischi magnetici in settori per poter creare uno schema di distribuzione dei dati sempre, per poter leggere e scrivere facilmente i dati presenti. Per eseguire questa formattazione fisica del disco si provvederà a dividerlo in settori, tracce e cluster. Il disco, presenta un certo numero di anelli concentrici (tracce) identificabili con numeri specifici che, vengono divisi in settori, le unità fisiche corrispondente ad un "spicchio". Un insieme di tracce contigue invece prende il nome di cluster (gruppo) mentre, tutte le tracce aventi la stessa distanza dal centro del hard disk e quindi lo stesso numero ma, posizionate sui diversi dischi presenti, prende il nome di cilindro.

Questa doppia formattazione serve per l'organizzazione logica e fisica dei dati, che vengono memorizzati come impulsi magnetici ad opera delle testine. Le informazioni digitali sono registrate come una serie di 0 ed 1 (codice binario) che, a livello elettronico sono livelli di tensione, corrispettivamente basso ed alto. Le testine, trasformano questi impulsi elettrici in impulsi magnetici (fase di scrittura) e viceversa (fase di lettura), magnetizzando le microparticelle del rivestimento ferromagnetico del disco con una polarizzazione positiva o negativa, corrispondenti a loro volta allo zero o all'uno. In tal modo, le informazioni magnetiche rimangono impresse sul disco con un certo tipo di polarità. Quindi una serie di microparticelle magnetizzate in un certo modo, corrispondono a bit di informazioni.

In altri termini, il software trasforma i nostri dati in un codice logico binario, tale segnale elettrico viene poi inviato alle testine che, lo convertono in un campo magnetico che viene inciso sul disco, concludendo così la loro scrittura; inversamente, quando recuperiamo dei dati già memorizzati, il disco girando su sé stesso a contatto con le testine trasforma l'impulso magnetico in elettrico che, a sua volta viene trasformato in segnale digitale poi letto dal software. 

Il recupero dati da un hard disk

Grazie al procedimento sopra descritto, è possibile procedere con successo ad operazioni di recupero dati su hard disk anche se essi risultano cancellati o formattati: questo perchè, i dati cancellati vengono eliminati solo nella FAT (organizzazione gerarchica ad albero) e di conseguenza, lo spazio che occupavano viene segnalato come libero per nuove operazioni di scrittura. In realtà, fisicamente le microparticelle magnetizzate rimangono inalterate fino a quando, non subiscono una differente magnetizzazione cioé, fino a quando i dati non vengono sovrascritti da altri nuovi.

Con la cancellazione di un file quindi, non è più possibile l'individuazione della sua posizione da parte del file system perché viene eliminata (in realtà viene cambiata con un codice standard) la sua nomenclatura nella tabella di allocazione file (FAT). Per questo, se ci accorgiamo di aver cancellato dei dati per errore e vogliamo recuperarli, è fondamentale evitare qualsiasi tipo di sovrascrizione per non eliminare completamente il settore. Per sovrascrivere dei dati da recuperare è sufficiente navigare in internet, installare o aprire programmi e salvare altri files per cui, in questo caso sono operazioni altamente sconsigliate.

Scongiurate eventuali sovrascrizioni, affidandosi al nostro centro di recupero dati professionale, è possibile riacquistare anche il 100% dei dati potendo disporre di un ambiente protetto (camera bianca) dove, i nostri qualificati tecnici possono intervenire con l'uso di programmi e attrezzature sviluppate appositamente a tale scopo.

Approfondimenti:

Diverse tipologie di Hard Disk
SSD nuova generazione di hard disk
SSD VS Hard Disk: diverse caratteristiche, nuovi vantaggi e limiti di due tecnologie

Ti Potrebbe interessare:

Cause di danneggiamento e recupero dati di un Hard Disk
Analisi delle cause di danneggiamento di tipo logico, fisico ed elettronico che provocano perdita dati e quindi il recupero dei dati

Tipologie di guasti degli hard disk
Recuperare Hard Disk:le cause che portano ad recupero dati di un hard disk.

Recuperare dati da un Hard Disk
Recuperare Hard Disk: metodologia per recupero di hard disk danneggiato, con problemi di formattazione o cancellazione file.

Diverse tipologie di Hard Disk
Le tipologie di hard disk si stabiliscono in base alla loro dimensione o fattore di forma e al tipo di interfaccia implementata, analizziamole insieme

Prevenire il recupero dati da Hard Disk, consigli utili
Recuperare Hard Disk: consigli utili per prevenire ed evitare un intervento di recupero dati su hard disk.

Software per il recupero dei dati : GetData Back
Get Data Back, prodotto dalla runtime software è uno dei software più anziani e ben strutturati da sempre. Vediamo se è un software veramente efficace.

Hard disk non riconosce volume dati
Quando un hard disk viene rilevato dal sistema operativo ma non riconosce il volume dati potremmo ipotizzare una problematica al livello di filesystem.

Recuperare dati da un Western Digital sparito da Risorse del Computer
Parliamo di un hard disk esterno prodotto da Western Digital sparito da Risorse del computer in maniera improvvisa. L’hard disk si trovava collegato come esterno con attacco usb ad un Notebook Sony Vaio e per motivi sconosciuto all’improvviso non è stato più riconosciuto una volta collegato come di consueto.

Recuperare dati da un Samsung S4 che non si ricarica
Come recuperare i dati da un Samsung S4 che non si ricarica più? La problematica sul dispositivo non è legata solo alla ricarica della batteria ma anche ad una problematica interna del dispositivo che continua a spegnersi e riaccendersi.

Recuperare dati WhatsApp da cellulare Wiko rotto
Per recuperare i dati di WhatsApp da un cellulare Wiko rotto gli utenti si rivolgono generalmente verso due richieste: la riparazione o il recupero dei dati senza riparazione.

Recuperare dati da un hard disk bloccato mentre scarica foto
In linea di massima quando parliamo di hard disk esterni come il Maxtor di oggi ci soffermiamo maggiormente su situazioni in cui a determinare il danneggiamento è per lo più lo sbalzo di tensione o l'urto.

Recuperare file word da hard disk WD usurato dopo caduta
Mai pensare che un hard disk caduto a terra non ci presenti prima o poi il conto! E' per questo che ci troviamo a recuperare file word da hard disk WD usurato dopo una caduta. Una caduta o un urto subiti da un hard disk non restano mai privi di conseguenze.

Recuperare dati da hard disk Western Digital con rumore metallico
Vediamo come andiamo ad intervenire per recuperare i dati da un hard disk Western Digital con rumore metallico. Il rumore metallico che potremmo sentir provenire dal nostro hard disk è sintomatico per diagnosticare un danno meccanico.

Le cause di danneggiamento più comuni

Come avrete modo di leggere meglio, le cause predisponenti che possono innescare una perdita dati e, dunque un recupero dati, possono essere molte: considerando sempre che gli hard disk sono dispositivi di storage comunque destinati a perire dopo un certo tempo, essi possono rimanere danneggiati soprattutto a causa di urti o errori umani provocando danni fisici o logici Purtroppo, non si può  evitare di recuperare un hard disk, neanche prevedere quando avverrà la rottura ma, si può solo cercare di prevenire una perdita dati.

Danneggiamenti Fisici

Alcuni dei casi tipici di recupero dati da hard disk è il danneggiamento della superficie magnetica o la rottura delle testine, addette alla scrittura e lettura dei dati presenti sui dischi magnetici, entrambi guasti di tipo meccanico/fisico a cui sono soggetti gli hard disk Spesso, questi sono provocati da noi inavvertitamente, compiendo azioni quotidiane a cui non diamo la giusta importanza, come spostare qua e là il nostro PC acceso, non sapendo di arrecare un danno irreparabile ai dischi

Perdita di dati logica

Altre problematiche invece, sono attribuibili a defaillance logiche, di cui sicuramente la più dannosa è per esempio la perdita o la corruzione del file system Quando i nostri tecnici hanno provato a recuperare i dati da hard disk con questo tipo di avaria, si  sono trovati ad affrontare una difficoltà ulteriore come la decifrazione dell'albero delle allocazioni delle cartelle files cioè,  della posizione fisica dei dati sull'hard disk Molto diffusi sono anche le corruzioni del firmware, del software di gestione del sistema embedded, che rendono necessari interventi di recupero dati poichè l'hard disk non funziona

Camera Bianca per hard disk

Per poter effettuare il recupero di un hard disk con un danno fisico sarà necessatio operare all'interno di un laboratorio con atmosfera controllata, in gergo definita camera bianca o clean room, evitando interventi fai-da-te, che non porteranno ad alcun risultato, trasformano invece il guasto che ha colpito l'hard disk in un danno permanente e irrecuperabile

Senza Camera Bianca

La mancanza di un ambiente protetto, espone l'hard disk a contaminazioni da parte di microparticelle volatili che, vanno ad intaccare la superficie magnetica dell'hard disk compromettendo anche successive operazioni di recupero dati Purtroppo, molti pensano che un qualsiasi tecnico può recuperare i dati, non sapendo che sono necessarie specifiche conoscenze di reverse engineering nonché, costosi macchinari sviluppati a tale scopo, a volte di difficle reperimento sul mercato e comunque difficili da utilizzare per un utente comune.

Utilizzo di software per recuperare i dati da un hard disk

L'impiego di risorse tecnologiche e software appositi per recuperare i dati dagli hard disk sono punti imprescindibili sul quale valutare la professionalità di un centro di recupero dati, diffidando da coloro che offrono prezzi troppo economici per non ritrovarsi alla fine con nessun risultato concreto di recupero e senza la garanzia di un comportamento onesto da parte del centro

Se vi trovate nella condizione di dover recuperare i vostri dati è bene essere consapevoli, prima di scegliere a chi affidarsi, del tipo di servizio e lavorazione richiede il recupero dati di un hard disk per poter apprezzare la nostra competenza, potendo contare su un risultato più che soddisfacente, professionale!

data recovery center

Libreria Tecnica hard disk

Prima di iniziare ad eseguire alcuna operazione sul tuo hard disk drive danneggiato ti consigliamo di leggere la guida su come funzionano gli hard disk e come sono progettati.Potresti iniziare studiando le interfacce utilizzate dagli hard disk o sutdiare la struttura degli hard disk.

data recovery center

Hard Disk SSD , la nuova generazione

Gli SSD sono già una realtà e la sfida della tecnoogia flash è stata già vinta dagli SSD, il cui prezzo è alla portata di consumatore, ed ormai equipaggiano naturalmente i notebook di fascia alta come i MacBook o i ThinBook.

data recovery center